La storia del colore rosso di Babbo Natale

 

Babbo Natale, prima che per le renne o per la barba bianca, si caratterizza per il colore rosso dell’abito. Vediamo insieme come è nata l’iconografia di questa figura.

Babbo Natale ha dei tratti ben noti che lo rendono celebre: la sua barba folta, il cappello, gli occhiali e gli stivali. Tra tutte queste caratteristiche emerge il costume di colore rosso intenso. Oggi non ci sapremmo immaginare un Babbo Natale vestito diversamente, tuttavia Santa Claus non è sempre stato vestito di rosso.

Tutte le diverse varianti della figura odierna di Babbo Natale, o come viene chiamato nei Paesi anglofoni Santa Claus, hanno un’origine comune. La figura che è stata di ispirazione è il vescovo dell’antica città turca di Myra, San Nicola, che è divenuto santo per aver riportato in vita cinque bambini. Egli è, infatti, considerato il protettore dei più piccoli.

Figure simili a Babbo Natale sono inoltre sempre state presenti nel folklore di diverse culture. Santa Claus nei secoli è stato raffigurato con vestiti di diversi colori, soprattutto azzurro e verde. In alcuni Paesi, come la Russia, queste raffigurazioni sono ancora oggi presenti. Cerchiamo di capire quindi il motivo per cui nella cultura occidentale lo rappresentiamo sempre vestito di rosso.

Il colore rosso dell’abito di Babbo Natale non è, come dicono in molti, un’invenzione della Coca-Cola. Per quanto la campagna pubblicitaria della celebre marca di bibite di Atlanta nel 1931 abbia contribuito a consacrare il colore rosso come quello identificativo di Babbo Natale, già nei decenni precedenti circolavano rappresentazioni di un Santa Claus di rosso vestito.

All’inizio del secolo scorso queste rappresentazioni di Babbo Natale convivevano con disegni che mostravano un Santa Claus un po’ differente, magari con la barba meno lunga, senza slitta o con un abito azzurro. Nel 1927 un articolo del New York Times parlava di un Babbo Natale standardizzato, descrivendo una figura in tutto e per tutto simile a quella che conosciamo noi oggi.

Possiamo stare dunque tranquilli: il Babbo Natale che noi tutti conosciamo e amiamo non è un’invenzione del capitalismo, ma una figura ben radicata nella nostra tradizione iconografica.

Leave a Reply